.
Annunci online

 
raffica 
Dall'Arizona per Kerry
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Kerry
Arizona per Kerry
International Spectator
America's Future
moveon
dailykos
american progress
Mamme contro Bush
meetup
Boston2004
cafebabel
DS Prima Unione
viaggia in USA
DS Ripa
USA elections
Traduci
DS
imprescindibile
vale
aldo
orfini
aletheia
Roma
La Casa Bianca
International Herald Tribune
New York Times
Thw Wal street Journal
CNN
Financial Times
Le Monde
  cerca

"Some men see things as they are and ask: why? I dream things that never were and ask: why not?" Robert Kennedy


 

Diario | Articoli |
 
Diario
1visite.

15 gennaio 2008

Intervista a D'Alema: per l'Italia un ruolo nuovo in Medioriente

 L’Italia ha svolto un ruolo importante nella preparazione della Conferenza di Annapolis per il rilancio del processo di pace tra Israele e palestinesi. Si è adoperata in particolare, per la partecipazione dei Paesi arabi, che è stata senza precedenti. Oggi la diplomazia italiana è di nuovo al lavoro in vista dell’appuntamento del 17 dicembre a Parigi, dove si incontreranno i Paesi donatori per la Palestina. È dunque un ruolo attivo quello che, in questa intervista, il ministro degli Esteri Massimo D’Alema rivendica all’Italia in campo internazionale. D’Alema tocca tutti i temi più attuali, dal Medio Oriente al Mediterraneo, dall’Iran alla Russia, dal Pakistan all’Afghanistan, delineando i compiti della politica estera italiana su tutti gli scenari più complessi di un mondo “che presenta certo molti rischi, ma anche grandi opportunità”.

sfoglia
giugno        febbraio