.
Annunci online

 
raffica 
Dall'Arizona per Kerry
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Kerry
Arizona per Kerry
International Spectator
America's Future
moveon
dailykos
american progress
Mamme contro Bush
meetup
Boston2004
cafebabel
DS Prima Unione
viaggia in USA
DS Ripa
USA elections
Traduci
DS
imprescindibile
vale
aldo
orfini
aletheia
Roma
La Casa Bianca
International Herald Tribune
New York Times
Thw Wal street Journal
CNN
Financial Times
Le Monde
  cerca

"Some men see things as they are and ask: why? I dream things that never were and ask: why not?" Robert Kennedy


 

Diario | Articoli |
 
Diario
1visite.

1 dicembre 2004

STATUNITENSI CHIEDONO SCUSA AL MONDO

Nel numero estivo di <> era segnalato un sito "per chiedere scusa", nato come operazione promozionale di un romanzo e utilizzato soprattutto per richieste di perdono rivolte ad amici, amanti e familiari. Più di recente, sembra che una percentuale non piccola di statunitensi abbia sentito il bisogno di scusarsi per un motivo di carattere più generale e - letteralmente - globale.
Così, uno studente californiano ha creato il sito "SorryEverybody.com" <http://www.sorryeverybody.com>, per consentire agli americani che si sentono in colpa di chiedere scusa al mondo per la rielezione di George W. Bush.
Lo studente ha utilizzato lo spazio web messo a disposizione dalla sua università, ma dopo pochi giorni l'ateneo è stato costretto a correre ai ripari perché l'iniziativa ha avuto un tale gigantesco successo e tanto alto è stato il numero di messaggi e fotografie di pentimento inviate dagli americani, da mandare in tilt l'intera infrastruttura informatica dell'università



permalink | inviato da il 1/12/2004 alle 16:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (21) | Versione per la stampa
sfoglia
novembre        giugno